Comdata France ottiene il livello più alto nel marchio internazionale di CSR

Comdata France ha ottenuto il marchio “Engaged CSR”, raggiungendo il livello più alto (“Exemplary”) nella sua prima valutazione. Complessivamente, solo circa il 9% delle organizzazioni in tutti i settori ottiene un punteggio così alto alla prima valutazione, rendendo questo traguardo molto importante.

L’assegnazione del marchio segue un rigoroso processo di valutazione basato su standard internazionali quali lo standard di riferimento globale per la Corporate Social Responsability (CSR), ISO 260000. Tra gli elementi evidenziati dai valutatori, emerge il totale impegno per la CSR dimostrato da tutta Comdata France: non solo dal top management, ma anche da tutti i dipendenti nelle diverse regioni.

Di seguito,  Isabelle Ducart, Direttrice delle risorse umane, e Yan Leblanc, Direttore per lo sviluppo delle risorse umane, di Comdata France spiegano più dettagliatamente la valutazione e l’approccio di Comdata France alla CSR.

Prima di tutto, potreste dirci perché Comdata ha deciso di effettuare la valutazione per il marchio “Engaged CSR”?

ID: Il nostro impegno per la CSR è da tempo radicato in Comdata France e abbiamo deciso di definire il nostro livello di maturità in termini di politica, procedure e risultati in materia di CSR.

Il marchio “Engaged CSR” è un quadro di riferimento internazionale e multisettoriale basato sullo standard ISO 26000:2010 riconosciuto a livello mondiale e sugli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Di conseguenza, essere insigniti di questo marchio conferma la credibilità e il valore delle nostre procedure di CSR.

YL: Inoltre, il marchio invia un chiaro messaggio di fondo al nostro personale, in una regione con circa 12.000 dipendenti, evidenziando la passione che condividiamo per la nostra attività e dando a tutti gli strumenti per un ulteriore miglioramento. 

Cosa ha comportato il processo di valutazione?

YL: Il processo di valutazione è stato rigoroso e incentrato su cinque diverse aree procedurali strategiche, manageriali e operative, con indicatori di performance economica, sociale e ambientale per tutte le aree. 

La valutazione, effettuata da due periti indipendenti accreditati da AFNOR, è durata in totale 17 giorni e ha incluso valutazioni in loco in Francia, Marocco e Madagascar. I periti hanno incontrato dipendenti a tutti i livelli, tra cui Maxime Didier, CEO di Comdata Group, ma anche stakeholder esterni come i clienti, i fornitori e le associazioni locali che sosteniamo.

Il livello di dettaglio e di verifica che caratterizza ogni fase del processo di valutazione dà a questo marchio un alto grado di credibilità e lo rende un vero e proprio standard di riferimento.

La valutazione ha elogiato l’impegno totale di Comdata France per la CSR, a tutti i livelli di gestione e nelle diverse regioni. Come siete riusciti a ottenere un tale risultato?

ID: Ci abbiamo lavorato molto, ma, in breve, abbiamo raggiunto questo risultato grazie a un duplice approccio caratterizzato da leadership e programmi globali e da procedure in loco. 

A livello globale e per garantire la leadership sul tema, abbiamo un Comitato CSR con personale senior proveniente dai dipartimenti di General Management, Operations e Risorse umane di diverse regioni. Il Comitato dirige e guida la nostra politica di CSR e raccomanda e sponsorizza azioni su larga scala. 

Inoltre, abbiamo sei Comitati “relay” CSR a livello nazionale che comunicano decisioni, procedure, valutazioni e report, assicurandosi che i nostri approcci di CSR siano ancorati a livello regionale e locale e che i nostri obiettivi diventino realtà. Ma non è solo responsabilità di ogni team “relay” nazionale di portare avanti tutte le azioni di CSR. Al contrario, il nostro approccio funziona perché i manager e gli altri dipendenti prendono l’iniziativa in relazione a questi temi. 

Uno dei punti di forza di Comdata è l’agilità. Anche se abbiamo una presenza globale, manteniamo il nostro centro di gravità e il nostro processo decisionale il più vicino possibile alle nostre sedi e, di conseguenza, ai nostri clienti, dipendenti e territori. Tutto questo vale anche per la CSR. Molte delle nostre iniziative vengono avviate sul campo e, a seconda della loro adattabilità, diventano procedure consigliate che possono essere impiegate in altre entità. 

Potete farci degli esempi pratici?

YL: Sì, certo. Per esempio, in termini ambientali, promuoviamo iniziative globali per monitorare e ridurre la nostra impronta di carbonio e, inoltre, svolgiamo attività a livello locale. Per esempio, il nostro direttore in Madagascar ha condotto diverse iniziative di CSR adattate alle sfide locali, incluso il sostegno alla riforestazione dell’isola per sostenere la biodiversità.

Per fare un esempio di iniziative che vengono avviate sul campo e poi diventano procedure consigliate, ecco cosa sta succedendo al momento in Francia: i nostri manager vengono formati in un nuovo approccio di formazione e di miglioramento delle prestazioni che è nato in Marocco e ha dato risultati molto convincenti. 

Un altro esempio è dato poi dalla nostra collaborazione con TeamStarter, dove ogni dipendente può presentare un progetto legato alla CSR (come la creazione di una tazza eco-responsabile), che viene validato e sponsorizzato in base al numero di voti raccolti tra i colleghi.

ID: Inoltre, quest’anno, abbiamo lanciato l’iniziativa #ComdataInspires sui social media, che è un buon esempio di trasversalità. Le iniziative di CSR e di solidarietà di ogni paese vengono presentate e la comunità di Comdata vota quella che ritiene più d’ispirazione, partecipando così alla diffusione di procedure consigliate all’interno di Comdata e nella società.

Comdata ha recentemente lanciato l’iniziativa Women@Comdata. Si tratta di un altro esempio del vostro duplice approccio di leadership globale e di procedure in loco?

ID: Sì, esatto. La diversità fa parte dei nostri valori e vediamo una reale opportunità per migliorare lo sviluppo della nostra attività attraverso la ricchezza che ne possono trarre i nostri team e, inoltre, per rappresentare la diversità dei nostri clienti. 

Alla fine del 2020, abbiamo lanciato l’iniziativa globale Women@Comdata con l’obiettivo di rafforzare l’inclusione sostenendo l’equità e la diversità a tutti i livelli dell’organizzazione e in tutte le regioni in cui operiamo, a partire dal top manageriale. La diversità si riflette in tutti i nostri processi legati alle risorse umane, dal reclutamento e la formazione alla gestione delle carriere in base al merito e la ricerca di un migliore equilibrio tra il lavoro e la vita privata.

Un aspetto evidenziato nella valutazione per il marchio è stato l’impegno di Comdata France nel promuovere lo sviluppo del personale. Potete dirci di più?

YL: Uno dei punti di forza riconosciuti da questo marchio è la nostra procedura relativa alla promozione interna: oltre il 90% dei nostri manager locali sono stati nominati tramite promozioni interne e molti dei nostri direttori locali hanno iniziato la loro carriera come consulenti. In Francia, Comdata investe più del 5% del libro paga nella formazione.

Una delle sfide di Comdata è sviluppare l’employability dei dipendenti. Per employability, non intendiamo solo il costante sviluppo delle competenze nel nostro settore di attività e attraverso un investimento significativo nella formazione, ma anche l’aumento del capitale umano. A tal fine, aiutiamo i nostri dipendenti ad acquisire diplomi, titoli professionali e certificati riconosciuti sia all’interno sia all’esterno del nostro settore di attività. Negli ultimi dieci anni, abbiamo aiutato il personale ad acquisire centinaia di qualifiche e certificati professionali. 

Altri aspetti menzionati sono stati la vostra capacità di innovazione sociale e il vostro impegno nel rispettare le persone. Potete illustrarli nella pratica?

YL: Potrei farvi molti esempi significativi, ma ne citerò solo due.

Prima in Marocco e ora nell’oceano Indiano, al fine di migliorare la qualità della vita sul lavoro, abbiamo creato la funzione del “Manager della felicità”. Si tratta di una posizione non convenzionale che svolge un ruolo nell’animare le nostre comunità, organizzando incontri dopo il lavoro, sfide umanitarie o ambientali, eventi o giornate tematiche legate alla salute, all’alimentazione, ecc. Va oltre l’ambito dell’ambiente di lavoro offrire ai nostri dipendenti esperienze responsabili per crescere come persone, con anche un aspetto molto coinvolgente che interessa tutte le generazioni.

Il secondo esempio riguarda il tipo di misura specifica che abbiamo messo in atto per sostenere l’equilibrio tra il lavoro e la vita privata. Abbiamo un sistema di scambio di orari che permette a qualsiasi dipendente di scambiare i propri orari con un’altra persona utilizzando un’applicazione dedicata, senza bisogno di convalida da parte dell’azienda.

Devo aggiungere che, in tutte le nostre azioni e procedure di CSR e non solo in questi due esempi, l’efficacia e l’impatto delle nostre iniziative sono misurati attraverso indicatori di controllo. Pratichiamo una politica di CSR razionale e pragmatica e sappiamo che le nostre iniziative funzionano.

In che modo tutto questo crea valore per i clienti di Comdata e per i loro clienti?

ID: I nostri clienti sono al centro delle nostre sfide di CSR e tale centralità è definita in questo modo nella nostra politica di CSR: l’ossessione per l’eccellenza nelle nostre attività, l’innovazione e la conformità. Cerchiamo costantemente di innovare la nostra proposta di valore per sostenere lo sviluppo aziendale dei nostri clienti, in modo da fornire la migliore esperienza ai clienti dei nostri clienti.

I vantaggi per i clienti sono molteplici: qualità, competenza e diversificazione delle nostre offerte, proposta di valore e sviluppo dell’attività dei nostri partner, fidelizzazione, ecc. Inoltre, la certezza di avere un partner solido ed esperto la cui etica è rassicurante.

YL: La prova è nei risultati. Negli ultimi dieci anni, l’istituto Opinion Way ha condotto un sondaggio annuale sulla soddisfazione dei nostri clienti. Anche quest’anno, abbiamo ottenuto un ottimo tasso di soddisfazione del 92% e un tasso di raccomandazione del 93%. 

Infine, è possibile riassumere in una frase cosa significa la CSR per Comdata France?

ID: Pensare globalmente, agire localmente e crescere insieme. 

Questo concetto rappresenta la nostra organizzazione, il modo in cui la CSR è ancorata localmente e lo spirito comunitario che spinge ogni dipendente di Comdata a rispondere alle sfide della CSR e dello sviluppo sostenibile. Il marchio “Engaged CSR” riconosce tutto ciò, ma certamente non significa che la nostra attività di CSR sia completata, al contrario, ci spingerà a innovare e migliorare ulteriormente.

Lavora con noi

Unisciti a noi e diamo forma al domani insieme

FACCIAMO ACCADERE LE COSE

Non essere timido, saremo contenti di aiutarti

Di cosa vuoi discutere?
Torna su